TARES: online le specifiche

di Barbara Weisz

scritto il

Specifiche disponibili sul sito dell'Agenzia delle Entrate: i Comuni devono trasmettere i dati sugli immobili iscritti in Catasto utili per stabilire l'ammontare della TARES.

Mentre i contribuenti aspettano a dicembre i rincari TARES  – prime due rate di maggio e settembre con consuete tariffe TARSU(leggi i dettagli), i Comuni comunicano al Fisco i dati relativi alle superfici degli immobili iscritti al Catasto, al fine di completare le verifiche necessarie al calcolo dell’imposta.

L’Agenzia delle Entrate ha infatti messo a disposizione online le specifiche tecniche per lo scambio dati utili all’accertamento Tares nei Comuni, come previsto dal provvedimento del direttore del 29 marzo scorso:

=>TARES: calcolo e pagamento nei Comuni

I dati catastali da segnalare al Fisco riguardano le unità immobiliari a destinazione ordinaria, iscritte in Catasto e corredate di planimetria.

Le specifiche tecniche contengono i formati utilizzati dall’Agenzia delle Entrate per fornire ai Comuni le superfici calcolate, ai sensi del DPR 138/1998, comprensive o meno delle aree scoperte, e quelli utilizzati dai Comuni per segnalare all’Agenzia gli immobili con scostamenti significativi tra le superfici calcolate ai sensi del DPR 138/1998 e i dati in loro possesso.

=> Scopri quando e come pagare la TARES

Il tracciato è stato predisposto sulla base di quello già in uso per l’applicazione della TARSU, che continuerà ad essere fornito.

In entrambi i casi sono presenti, per ciascuna unità immobiliare, anche l’identificativo catastale, gli intestatari catastali e l’indirizzo presente nella banca dati.

=>Approfondisci nello Speciale TARES

Un successivo comunicato del Direttore stabilirà la data a partire dalla quale saranno fruibili i dati.

I Video di PMI

Guida alle Agevolazioni fiscali per persone con disabilità