Rettifica IVA al 20%, scadenza 16 marzo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

L'IVA è stata aumenta dalla manovra finanziaria dal 20% al 21%, per regolarizzare la propria posizione con il Fisco ed effettuare la rettifica delle fatture c'è tempo fino al 16 marzo.

Conto alla rovescia per effettuare la rettifica IVA e regolarizzare la propria posizione con il Fisco in seguito alle modifiche apportate all’imposta sul valore aggiunto dalla manovra finanziaria estiva del precedente Governo.

La scadenza fiscale del 16 marzo 2012 per il versamento del saldo IVA relativo al periodo d’imposta 2011 rappresenta quindi un’occasione per effettuare una eventuale rettifica delle fatture con IVA al 20% dopo che la manovra finanziaria 2011 ha disposto l’aumento dell’aliquota IVA al 21%, contro il 20% applicato precedentemente.

Ricordiamo che l’aumento IVA è entrato in vigore a partire dal 17 settembre 2011 ed è possibile però che imprese e professionisti abbiano emesso, nel periodo dal 17 settembre 2011 al 30 novembre 2011 o per i trimestrali, fatture con IVA al 20%.

Ora è possibile regolarizzare la propria posizione IVA versando la differenza dovuta e gli interessi legali maturati, pena una sanzione amministrativa compresa fra il 100% ed il 200% della maggiore imposta dovuta (ex art. 6, D. Lgs. n. 471/1997).