Capire il bilancio: stato patrimoniale e conto economico

di LavoroImpresa

scritto il

Il bilancio, nella sua forma più semplice, è formato da due documenti: lo stato patrimoniale e il conto economico.
A sua volta, lo stato patrimoniale – che rappresenta la situazione del patrimonio dell'azienda in uno specifico momento della vita dell'impresa (solitamente individuato al 31 dicembre di ogni anno) – è suddiviso in due sezioni contrapposte chiamate Attività  e Passività .

Trovano allocazione nell'attivo dello Stato Patrimoniale le immobilizzazioni, il magazzino, le disponibilità  liquide e i crediti. Nel passivo, invece, sono imputati il Capitale Sociale, le Riserve, l'utile o la perdita dell'esercizio e gli utili e le perdite riportati a nuovo (ossia quelli la cui destinazione è rinviata ad altri esercizi) nonché i debiti a breve, medio e lungo termine.

Sotto l’aspetto finanziario le passività  rappresentano le fonti di finanziamento proprie o di terzi necessarie all'azienda per la conduzione della propria impresa. La contropartita è rappresentata dagli impieghi ossia beni e diritti di proprietà  dell'impresa.

Nel conto economico possono essere sostanzialmente distinti i ricavi e i costi. Si intendono ricavi le vendite dei propri beni, gli interessi attivi o i fitti attivi. Sono, invece, esempi di costi gli acquisti, le utenze, le spese del personale, i fitti passivi le imposte e le tasse. In tale contesto è bene far presente che l'Iva, ancorché un'imposta, non rappresenta un costo per la società . Si tratta, infatti, di un debito o un credito che l'azienda ha nei confronti dell'Erario nel momento in cui compie una vendita o un acquisto e, per questo motivo, trova allocazione nel passivo o nell'attivo dello Stato Patrimoniale.

Esemplificando, al momento dell'acquisto di un bene l'impresa dovrà  provvedere alla registrazione dell'Iva a credito. Di contro, in caso di vendita di un bene dovrà  registrare l'Iva a debito. La somma algebrica fra l'Iva a debito (rappresentata da segno negativo) e quella a credito (rappresentata da segno positivo) evidenzia il debito o il credito maturato dall'azienda nei confronti dell'Erario.