La UE presenta l’Unione dell’innovazione

di Noemi Ricci

scritto il

L'Unione Europea ha presentato a Bruxelles il programma "Unione dell'Innovazione", per aiutare le imprese con buone idee di raggiungere il mercato e generare occupazione, crescita e progresso sociale

Presentato a Bruxelles il programma della Commissione Europea Unione dell’Innovazione: accompagnato dallo slogan “trasformare le idee in occupazione, crescita e progresso sociale”, si inserisce nell’ambito della strategia Europa 2020, tra cui aumentare fino al 3% del PIL gli investimenti in R&S.

L’obiettivo è di favorire un nuovo approccio all’innovazione, migliorare l’accesso al credito per la Ricerca e creare crescita e occupazione grazie alla diffusione e realizzazione di idee, prodotti e servizi innovativi.

Un’iniziativa che nasce dalla consapevolezza che se l’Europa vuole uscire dalla crisi fortificata dal punto di vista della competitività a livello mondiale è cruciale investire nell’innovazione.

A tale scopo è necessario preservare talenti e idee, creando così anche posti di lavoro stabili e ben retribuiti che possano resistere alla pressione della globalizzazione. In sostanza l’idea è di utilizzare gli interventi pubblici per stimolare il settore privato e rimuovere gli ostacoli che impediscono ai buoni progetti di raggiungere il mercato.

I campi d’azione del progetto sono: cambiamento climatico, sicurezza dell’approvvigionamento energetico e alimentare, salute e invecchiamento della popolazione. Sono previsti tre ambiti di intervento:

  • rendere l’Europa protagonista attore del panorama scientifico internazionale;
  • rivoluzionare il modo in cui settore pubblico e privato collaborano, instaurando nuovi partenariati;
  • rimuovere gli ostacoli che impediscono alle idee di raggiungere il mercato.

I Video di PMI

Regione Abruzzo: contributi per tirocini e assunzioni