Rapporto Assintel 2010: i ritardi della politica pesano

di Redazione PMI.it

scritto il

L'Information Technology è al palo in Italia: primo trimestre 2010 a -25,8% su base annua. IT per il rilancio competitivo di tutto il Paese? Slogan inflazionato con promesse politiche disattese...

Il mercato italiano dell’IT è in rosso: primo trimestre 2010 in calo del 7,7% rispetto al precedente e del 25,8% su base annua. Ad inasprire gli effetti della crisi, proprio le scelte politiche, assolutamente miopi e avare di strumenti a sostegno dell’industria di riferimento. Sono le prime anticipazioni dell’Assintel Report 2010 presentate ieri a Milano.

I ritardi della politica pesano: «Quanto sia importante l’Information Technology per il rilancio competitivo di tutto il Paese è uno slogan tanto inflazionato quanto drammaticamente privo di conseguenze», ha dichiarato senza mezzi termini Giorgio Rapari, Presidente di Assintel.

«È da mesi che chiediamo al Governo interventi di sostegno concreto al mercato IT (defiscalizzazione degli investimenti in tecnologia da parte delle aziende utenti, n.d.r.), ma alle promesse non sono mai seguiti i fatti.»

Quel che Assintel richiede è «un sistema coordinato di contributi per progetti di innovazione di processo, che ad oggi non esiste, e una serie di misure strutturali volte a facilitare l’attività d’impresa tout court, prime fra tutte il versamento dell’IVA a pagamento fattura».

Intanto, nel primo trimestre 2010 hanno invertito la tendenza al ribasso Banche, TLC e Media ma non Industria (-12%) e Commercio, Distribuzione e Servizi (-8%).

L’Hardware è ai minimi storici, complice lo sviluppo di soluzioni di Virtualizzazione e Cloud Computing volte a ottimizzare e risparmiare.

Il Software è a -12,7% (Software di Sistema -19,5%, Software di Infrastruttura -9,9%, Software Applicativo -12,8%), ma resiste meglio il Software applicativo: Business Intelligence e Enterprise Performance Management -2,1%, Business Process Management e Content Management -4,8%, Software di Workplace -9,4%.

Infine, vanno male anche i Servizi IT (-14,4% su base trimestrale): la colpa è il calo delle tariffe professionali e della rinegoziazione di molti ordini.

La consueta indagine Nextvalue, che ogni anno fotografa l’andamento dell’Information Technology nel paese, ha dunque fornito le tendenze per i prossimi mesi, in attesa del consuntivo finale del prossimo ottobre.

Cosa attendersi? Dopo i drammatici tagli sulla spesa che hanno interessato nel 2009 prima il settore Hardware e poi Software e Servizi IT, ad oggi ancora non si registrano veri segnali di ripresa. I primi “spiragli” sono attesi per l’ultimo trimestre 2010, con il traino di Hardware e Assistenza Tecnica (+7%).

I Video di PMI