Riforma Pensioni

Nel 2021-2022 è prevista una nuova riforma previdenziale che introdurrà dal 2022  nuove formule di pensione anticipata in sostituzione di formule come la Quota 100, che rimane confermata come sperimentale per il triennio 2019-2021. Per il 2021 il Governo ha intanto previsto anche il rinnovo di Opzione Donna e APE Sociale. La passata Riforma Pensioni del Governo Conte ha invece riscritto la Riforma Fornero 2012, che aveva apportato profondi cambiamenti al nostro sistema pensionistico e alcune gravi problematiche di carattere sociale, come la questione esodati con conseguenze su quelle che sono le pensioni oggi.

Ultime notizie

Ipotesi di Riforma Pensioni 2021-22

Garantire un’adeguata flessibilità di uscita dal mondo del lavoro, introducendo anche dei meccanismi di premialità per le donne, rimane l’obiettivo chiave per la prossima Riforma delle Pensioni. A far discutere, nell’ambito della trattativa tra Governo e sindacati è in particolare il ricalcolo contributivo. In particolare le parti sociali vorrebbero preservare la quota retributiva eventualmente maturata, per evitare penalizzazioni troppo pesanti che potrebbero arrivare perfino al 30%.

In cima alla lista delle priorità ci sono le pensioni dei giovani: l’esigenza è di assicurare un assegno adeguato a fronte di carriere discontinue e stipendi bassi. Da rivedere anche temi legati al reddito dei pensionati (14esima, rivalutazione assegni ecc.) e alla pensione complementare.

Il dibattito non è che all’inizio, l’obiettivo è arrivare ad una proposta condivisa di Riforma Pensioni 2022, dopo le proroghe inserite nella Legge di Bilancio 2021 per quanto concerne APe Social ed Opzione Donna.

Su PMI.it tutte le novità, le regole e le proposte migliorative che si sono avute negli anni successivi: guide ed esempi di calcolo, quali i requisiti minimi per l’accesso alle agevolazioni, le controversie sulla legge sulle pensioni, le ultime notizie sulle pensioni, rivalutazione e potere d’acquisto.

Tutti gli articoli