Rete di imprese innovative: Percorsi Erratici in Emilia

di Teresa Barone

scritto il

Una Rete di grandi imprese, PMI e giovani mirata a favorire progetti innovativi contribuendo alla valorizzazione del territorio: l’iniziativa delle CCIAA di Forlì-Cesena e Ravenna.

Contribuire all’innovazione radicale che generi business fortemente innovativi creando valore per le imprese e per il territorio: questo l’obiettivo del progetto “Percorsi Erratici” promosso dalle Camere di Commercio di Forlì-Cesena e Ravenna e basato sulla costituzione di una Rete di imprese composta da 6 grandi imprese, 18 PMI e 6 giovani.

=> Crescere e competere con il contratto di rete

La rete, alla quale si accede partecipando all’apposito bando, si basa sulla gestione di patrimonio comune costituito dai contributi delle singole PMI (500 euro ciascuna) e delle grandi imprese  (1500 euro ciascuna): sarà compito dell’Organo Comune di Rete la valorizzazione al meglio di tali risorse.

L’adesione ai Percorsi Erratici le consentirà alle imprese e ai giovani selezionati di usufruire dei servizi offerti da esperti di primo piano (in design, estetica, energia, strategie digitali e crowdsourcing, nanotecnologie, biotecnologie, marketing, sociologia, arte, ecc..).

Le adesioni possono essere inviare fino al 30 agosto 2013 dai giovani e fino al 20 settembre 2013 dalle imprese.

I bandi per l’adesione ai Percorsi Erratici sono pubblicati sul sito ufficiale dell’iniziativa

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna

I Video di PMI