Milano-Bicocca: sostegno ai giovani ricercatori

di Redazione PMI.it

scritto il

L’Università Milano-Bicocca finanzia i progetti di ricerca dei giovani ricercatori stanziando un plafond di risorse pari a 720mila euro.

Finanziare i giovani ricercatori promuovendone i progetti di ricerca multidisciplinari, in modo da sostenerli nei primi anni di carriera. Questo l’obiettivo del bando “Bicocca Starting Grants” lanciato dall’Università di Milano-Bicocca, destinato agli assegnisti di ricerca dell’Ateneo.

Grazie allo stanziamento di 720mila euro – ripartito per finanziare 8 progetti di ricerca – della durata di dodici mesi, per un valore massimo di 60mila euro l’uno, l’Università sosterrà anche il rinnovo dei 4 progetti ritenuti scientificamente più rilevanti al termine del primo anno.

Metteremo alla prova gli assegnisti – afferma il prorettore alla Ricerca dell’Università di Milano-Bicocca, Guido Cavaletti – responsabilizzandoli nella proposta di un progetto di ricerca e nella gestione del relativo budget. E stimolandoli a produrre risultati che consentano di partecipare e vincere bandi competitivi esterni alla nostra università, al termine del primo periodo.

Sono previsti contributi per coprire i costi relativi all’acquisto di materiale, al reclutamento di personale e alla partecipazione a scuole, congressi, brevi soggiorni, eventi di carattere internazionale.

Ogni candidatura potrà essere avanzata da un team composto esclusivamente da titolari di assegno di ricerca in servizio presso Milano-Bicocca, afferenti ad almeno due distinti dipartimenti dell’Ateneo. Un altro requisito richiesto, oltre all’incarico presso l’Università di Milano-Bicocca e all’interdisciplinarità della proposta, è il possesso di un titolo di dottore di ricerca o di un diploma di specializzazione che sia stato conseguito da almeno 24 mesi e non oltre i 60 mesi.

Le domande possono essere presentate entro giovedì 15 ottobre.

I Video di PMI