Tratto dallo speciale:

Studi di Settore 2011: Gerico, modelli, istruzioni e specifiche online

di Roberto Grementieri

scritto il

Dichiarazioni per l’anno d’imposta 2010: dopo l’approvazione delle revisioni necessarie per tener conto degli effetti della crisi (decreto ministeriale del 7 giugno, in Gazzetta Ufficiale del 10 giugno) e il rilascio del software Gerico 2011, sono ora online le specifiche tecniche (fornite con provvedimento del 17 giugno 2011 dell’Agenzia delle Entrate) per la compilazione dei 206 modelli 2011 definitivi, per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli Studi di Settore per attività  economiche nei settori:

  • manifatture
  • servizi
  • commercio
  • attività  professionali

Sono dunque definitive le caratteristiche tecniche per la stampa dei modelli e le modalità  di predisposizione dei dati da trasmettere.

L’invio deve avvenire direttamente, attraverso il servizio telematico Entratel o Internet, oppure avvalendosi degli incaricati abilitati.

I soggetti che effettuano l’asseverazione devono verificare che gli elementi contabili ed extracontabili indicati nei modelli di dichiarazione e rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore corrispondano a quelli risultanti dalle scritture contabili e da altra documentazione idonea.

L’asseverazione non va effettuata quando è necessario esaminare l’intera documentazione contabile o gran parte di essa che implicano valutazioni di carattere imprenditoriale relativi alle unità  immobiliari utilizzate per l’esercizio dell’attività .

Ricordiamo che, per utilizzare il software dell’Agenzia delle Entrate Gerico 2011 – e verificare automaticamente la propria posizione di congruità  rispetto ai 206 Studi di settore per il periodo d’imposta 2010 e calcolare ricavi e compensi da inserire nella dichiarazione dei redditi 2011 – imprese e autonomi devono scaricarlo accedendo alla sezione “Studi di settore” del sito dell’Agenzia.

Per quanto riguarda i 2006 modelli, di seguito la modulistica da scaricare e compilare:

I Video di PMI

Decreto Agosto: le misure del pacchetto lavoro