Competitività PMI: fondo di rotazione in Toscana

di Teresa Barone

scritto il

Fondo unico di rotazione a favore delle imprese toscane: incentivi per sostenere gli investimenti con finanziamenti a tasso zero.

La Regione Toscana favorisce la crescita competitiva delle imprese attraverso un Fondo unico di rotazione destinato alle imprese attive nell’artigianato, industria, cooperazione.

Il fondo nasce a sostegno delle PMI toscane che investono prevalentemente nell’innovazione, ma anche al fine si sostenere i processi di trasferimento d’impresa e favorirne il ricambio generazionale.

Fondo unico di rotazione per le PMI

A favore delle imprese appartenenti alle categorie citate, la Regione Toscana prevede la concessione di agevolazioni per sostenere gli investimenti che riguardano: attivi materiali, attivi immateriali, acquisto di servizi di consulenza, partecipazione a fiere, acquisizione di brevetti e altri diritti di proprietà industriale.

I contributi consistono in finanziamenti a tasso zero con copertura dei costi fino al 60% per la linea di intervento “Sviluppo aziendale”, e fino al 70% nel caso delle linee di intervento “Industrializzazione dei risultati di progetti di ricerca e sviluppo sperimentale”, “Trasferimento d’impresa” e “Sviluppo aziendale”.

Per le società di capitali è previsto un prestito partecipativo a tasso zero, pari al 100% del valore dell’aumento di capitale sottoscritto e della durata massima di 7 anni. Gli investimenti delle imprese non devono essere inferiori a 50 mila euro e non devono superare i 2 milioni di euro.

Le domande per ricevere le agevolazioni possono essere presentate a partire dal 10 maggio 2012.

Maggiori dettagli sul fondo sono pubblicati sul sito di Rete Toscana

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali