Brevetti: incentivi alle PMI per registrazioni all’estero

di Teresa Barone

scritto il

Dal Ministero dello Sviluppo Economico arrivano incentivi alle PMI per le registrazioni di brevetti all’estero: plafond di 4 milioni e mezzo di euro.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato lo stanziamento di nuove risorse economiche fino a 4 milioni e mezzo di euro: si tratta di fondi ad hoc per promuovere la tutela dei marchi italiani sui mercati esteri.

I fondi sono destinati alle PMI che decideranno di registrare il marchio a livello comunitario e internazionale.

Bando registrazioni brevetti

Il bando, predisposto dalla Direzione Generale per la lotta alla contraffazione – Ufficio italiano brevetti e marchi e in collaborazione con Unioncamere, è volto a tutelare i prodotti Made in Italy esportati all’estero: l’Italia, infatti, è uno dei Paesi che rischia maggiormente le perdita di competitività a causa dello sviluppo del mercato del falso.

Incentivi fino a 6 mila euro

Il Ministero ha stabilito per le PMI incentivi tra i 4 mila e i 6 mila euro per ciascuna domanda di marchio depositata, al fine di coprire fino all’80% o al 90% delle spese sostenute per la registrazione. Le domande di agevolazione possono essere presentate presso Unioncamere a partire dal 4 settembre 2012.

Il bando è pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico