Formazione e occupazione: bando in Lazio

di Teresa Barone

scritto il

La Regione Lazio stanzia fondi per favorire la formazione, l’innovazione, l’occupazione e lo sviluppo delle imprese locali: contributi per tutte le Pmi e corsia preferenziale per le imprese colpite dal maltempo.

Dalla Regione Lazio arrivano nuovi fondi a disposizione delle imprese: 10 milioni di euro che, grazie al bando Agisco (Apprendimento per generare innovazione, sviluppo delle competenze e occupazione), serviranno per finanziare gli investimenti delle aziende in materia di formazione e sviluppo.

Bando Agisco

Il bando prevede finanziamenti alle imprese della Regione Lazio volti a promuovere la formazione dei lavoratori, nonché le assunzioni a tempo indeterminato.

Possono richiedere i fondi tutte le imprese che vogliono potenziare l’innovazione e favorire l’occupazione, come ha illustrato l’assessore regionale al lavoro e formazione, Mariella Zezza.

«Questo bando finanzia progetti per aumentare le competenze dei lavoratori all’interno delle aziende che vogliono competere, fare rete e vogliono internazionalizzarsi. Ci proponiamo di rafforzare le competenze dei lavoratori anche per consentire l’assunzione a chi oggi non ha un contratto a tempo indeterminato.»

La Regione Lazio finanzierà l’80% delle spese previste dagli investimenti delle imprese: dei 10 milioni di euro che costituiscono il fondo, inoltre, 1 milione è destinato a incentivare l’occupazione nelle aziende che si trovano in condizioni precarie.

Le aziende che vogliono partecipare al bando devono obbligatoriamente siglare accordi con le organizzazioni sindacali, per mettere in evidenza quali sono i percorsi formativi più adatti.

Il bando scade il 2 aprile 2012, tuttavia oltre questa data saranno distribuite le risorse in eccedenza fino a esaurimento fondi.

Godranno di maggiori vantaggi e tutele le imprese agricole e alimentari recentemente colpite dal maltempo.

Per maggiori informazioni sul bando consultare il sito Portalavoro della Regione Lazio

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali