Tratto dallo speciale:

Partite IVA e autonomi: aiuti regionali contro la crisi Covid

di Redazione PMI.it

scritto il

Aiuti e bandi regionali, anche per Partite IVA e autonomi: indennità, prestiti, sussidi e contributi dalle diverse Regioni del Nord, Centro e Sud Italia.

Non ci sono solo i  ristori del Governo a dare sostegno in questo momento ancora delicato per l’economia a causa del perdurare dell’emergenza Coronavirus: anche le Regioni  hanno stanziato risorse specifiche per indennizzare i soggetti maggiormente colpiti dalla crisi Covid. In alcuni casi ad ampio raggio (cittadini, imprese, professionisti), in altri specifici per particolari realtà. Anche perché spesso intere categorie di lavoratori sono rimaste fuori, per mancanza di requisiti.

Vediamo dunque una panoramica dei finanziamenti e degli aiuti più interessanti messi a disposizione dalle diverse Regioni, focalizzando sui bandi e sulle misure di sostegno per le PMI ma anche per Partite IVA ed i Professionisti iscritti agli Ordini.

Gli aiuti regionali nel Nord Italia

Per quanto riguarda gli aiuti regionali, segnaliamo le iniziative nelle seguenti Regioni del Nord Italia, in alcuni casi disponibili anche per Partite IVA e lavoratori autonomi.

  • Il Piemonte ha riaperto il bando da 18,2 milioni di euro volto a sostenere professionisti e imprese che chiedono finanziamenti per la liquidità. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino 7.500 euro per coprire i costi dei mutui con tetto fino a 100.000 euro.
  • La Liguria riapre due bandi per un totale di 10 milioni di euro: contributi per la digitalizzazionesanificazione anti-Covid.
  • Il Veneto offre a professionisti e PMI l’accesso ad un Fondo di garanzia da 41 milioni di euro per aiutarli ad ottenere mutui e altri finanziamenti.
  • Il Friuli Venezia Giulia aiuta i professionisti con iniziative volte a sostenere la fase di avvio dell’attività alla formazione, la maternità e i tirocini all’estero, senza termini per la presentazione delle domande.
  • La Lombardia riapre il bando “Credito Adesso Evolution” di Finlombarda e Pirellone che, con uno stanziamento di 270 milioni di euro, concede prestiti agevolati (3%) tra i 18.000 e 200.000 euro.

=> Lombardia, bonus autonomi: requisiti e limiti

Gli aiuti regionali nel Centro Italia

Nel Centro-Sud d’Italia sono state attivate le seguenti iniziative in favore di partite IVA e autonomi.

  • L’Emilia Romagna offre ai lavoratori autonomi prestiti da 5.000 a 25.000 euro, garantiti al 50% e con un tasso di interesse pari allo 0%.
  • La Toscana concede a coloro che hanno dovuto interrompere l’attività di tirocinio a causa del Covid-19 sussidi per due mensilità, parametrati in base ai giorni di interruzione.
  • In Umbria è possibile richiedere un’indennità da 1.500 euro fino al 26 febbraio.
  • La Regione Lazio ha emanato il bando “Ristoro Lazio Irap”, erogando contributi a fondo perduto per MPMI e Partite IVA.

=> Sussidi in Gestione Separata: nuova ISCRO per Autonomi

Gli aiuti regionali nel Sud Italia

  • La Calabria, con uno stanziamento di 40 milioni di euro, offre finanziamenti agevolati da 15.000 a 80.000 euro, in caso di carenza di liquidità;
  • In Puglia è possibile richiedere 2.000 euro una tantum fino al 29 gennaio.

I Video di PMI