Reddito di Emergenza: domanda entro luglio

di Redazione PMI.it

scritto il

Reddito di Emergenza: scadenza domande prorogata al 31 luglio dal Decreto Legge del Governo 52/2020, invariata la procedura e le istruzioni INPS.

Per richiedere il REm (Reddito di Emergenza) c’è tempo fino a fine luglio. La proroga del termine ultimo di domanda del sussidio straordinario istituito dal Decreto Rilancio per tutelare le famiglie in difficoltà rimaste fuori dagli aiuti del Cura Italia, è stata disposta dall’articolo 2, decreto-legge 16 giugno 2020, n. 52 (Decreto Cig).

Dunque, ci sono trenta giorni in più per richiedere il sussidio al reddito tramite apposita procedura INPS, che in base alla scadenza originaria andava inoltrata entro il 30 giugno mentre adesso, grazie al decreto legge per la fruizione immediata delle 18 settimane di cassa integrazione con causale Covid-19, si può presentare entro il 31 luglio 2020.

Pertanto, in relazione alle istruzioni di domanda REm contenute nella circolare INPS 69/2020 del 3 giugno scorso, al paragrafo “Termini e modalità di presentazione delle domande di REM” il termine indicato per la richiesta del beneficio va inteso come prorogato al 31 luglio.

Il sussidio una tantum spetta per il solo mese di maggio ai nuclei familiari in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus (verifica i requisiti REm). La domanda per il Reddito di Emergenza si può inoltrare autonomamente – dal link diretto nella home page del sito INPS (www.inps.it) autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi o Carta di Identità Elettronica – oppure rivolgendosi a CAF e patronati, ma sempre esclusivamente online.

La domanda deve essere presentata da uno solo dei componenti del nucleo familiare (richiedente il beneficio, per conto di tutto il nucleo stesso).

I Video di PMI

Coronavirus: misure per la ripresa post Covid-19