Auriga porta il mobile banking su Android e iPhone

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Auriga punta sul mobile banking attraverso il rilascio di SimplyMobile, applicativo per iPhone e Android pensato per offrire una gestione dei conti bancari semplice, veloce e sicura

Auriga, azienda italiana che opera nel mercato delle soluzioni per la banca virtuale multicanale, continua a puntare con vigore su di un mercato in continua crescita come quello del mobile banking attraverso il rilascio di SimplyMobile, applicativo gratuito per iPhone e Android.

Grazie a SimplyMobile, diventa più semplice e sicuro gestire le principali operazioni bancarie anche in perfetta mobilità, dalla visualizzazione del proprio saldo, ai movimenti bancari, dai bonifici alle ricariche di cellulari e carte prepagate. L’applicativo è già disponibile all’interno dell’App Store di iPhone e dell’Android Market, con le versioni per BlackBerry e Windows Phone 7 in divenire.

SimplyMobile offre una interfaccia immediata, accattivante ed intuitiva, mutuata direttamente dalla versione Web del servizio, pensata per configurare gli account e gestire le operazioni nella maniera più semplice e intuitiva possibile: sono sufficienti infatti pochi click per configurare il proprio identificativo utente e accedere così alle operazioni rese disponibili dalla propria banca.

Oltre alle operazioni più comuni, quali la visualizzazione dell’estratto conto (da data a data e selezione rapida degli ultimi 7, 30, 60 o 90gg), la disposizione di bonifici attraverso coordinate IBAN, la ricarica dei cellulari, delle carte prepagate e il giroconto, SimplyMobile offre funzioni decisamente particolari, quali la ricezioni di notizie via RSS e la possibilità di consultare siti di settore, borsa e valute, in modo da essere sempre informati sul mondo della finanza.

I tecnici Auriga hanno infine riposto particolare attenzione nel creare un sistema di sicurezza delle operazioni flessibile e funzionale: all’utente è data la possibilità di scegliere tra l’autorizzazione tramite call drop o password tabellare, fino alla possibilità del token.

L’attenzione di Auriga nel mercato del mobile banking rispecchia direttamente gli ultimi dati forniti dall’ABI: nel 2009 i conti abilitati ad operare in mobilità sono stati 6,2 milioni, pari al 19% del totale, con una crescita del 31% rispetto al 2008. Uno scenario già importante, che si avvia verso un vero e proprio boom grazie ai progressi della tecnologia, che permette la creazione di dispositivi portatili sempre più simili a computer.

I Video di PMI

Decalogo PEC: utilizzo e valore legale