App, tablet e Internet per superare la crisi

di Floriana Giambarresi

scritto il

Il "nuovo Internet" fatto di applicazioni e connessione da tablet e smartphone ha superato i media tradizionali: ecco come uscire dalla crisi.

Il mercato dei media si è attestato nel 2011 a 16,7 miliardi, grazie ai nuovi media digitali in crescita del 7% ma che non compensano però il calo dei media tradizionali. La speranza è che il “nuovo Internet”, fatto di applicazioni e connessione da tablet e smartphone, riesca a spingere sul fronte ricavi e offrire un valido aiuto per superare la crisi economica.

I dati provengono da una ricerca dell’Osservatorio New Media & New Internet promosso dal Politecnico di Milano, dove si indica che sono cresciuti nel corso del 2011 la raccolta pubblicitaria e ricavi pay su smartphone (+70% e +120%) e tablet (+110% e +150%). È raddoppiata anche la pubblicità sui social media come Facebook e Twitter, sono cresciuti del 130% i ricavi delle applicazioni e dell’80% l’advertising sui video online, visualizzabili ad esempio tramite YouTube.

Se quindi nel 2011 è stato registrato un calo in termini di pubblicità e di altri ricavi derivanti dai media, a causa del crollo di quelli tradizionali, la forte crescita di quelli digitali potrebbe trainare il mercato. “In poco tempo le offerte di contenuti a pagamento su smartphone e tablet hanno raggiunto valori comparabili e sono destinate quindi al sorpasso. Il nuovo concetto di Internet – ha dichiarato Andrea Rangone, responsabile degli Osservatori Ict del Politecnico di Milano – può portare al comparto italiano dei media digitali quelle soddisfazioni che solo in piccola parte sono state generate dal suo predecessore e sarà con questo nuovo volto che l’Italia potrà entrare a testa alta nell’economia digitale”.

“La sfida che le media company si trovano di fronte è complessa e sono molteplici i cambiamenti organizzativi e culturali che gli editori devono affrontare”, ha infine aggiunto Giovanni Toletti, responsabile dello studio. Si dovrà pertanto lavorare maggiormente sul fronte advertising nei media digitali, e adeguarsi alle nuove tendenze di mercato: social media, piattaforme di condivisione online, applicazioni fruibili su tablet e smartphone. Il nuovo Internet è proprio questo, e qualunque azienda dovrebbe adeguarsi per stare al passo.