Siracusa tra le Smart Cities internazionali

di Teresa Barone

scritto il

Il progetto CNR Smart Cities Living Lab Siracusa, promosso da CNR e ANCI, valorizza il patrimonio storico-culturale del territorio grazie alle nuove tecnologie.

La città di Siracusa è la prima italiana candidata tra le Smart Cities internazionali, selezionata per il progetto* promosso dal CNR finalizzato a promuovere la fruizione innovativa dei beni archeologici attraverso strumenti multimediali. Con il progetto CNR Smart Cities Living Lab Siracusa, infatti, i turisti saranno guidati in un tour digitale tridimensionale mirato a far conoscere il patrimonio culturale locale.

=> Leggi tutte le news sulle Smart City

Turismo 2.0

L’iniziativa si basa sulla realizzazione di un  portale webWelcome to Siracusa” e la creazione di totem multimediali, QR-code dislocati sul territorio, oltre all’attivazione di App gratuite.Il progetto consente a Siracusa di rivivere gli storici fasti:  grazie a mappe interattive, tour virtuali  e realtà aumentata, è possibile sovrapporre alla città moderna quella antica.

La città siciliana è stata selezionata attraverso un bando nazionale lanciato da CNE e ANCI per dotare i centri di elevata rilevanza storica e artistica di servizi innovativi in ambito turistico. Come spiega il presidente del CNR, Luigi Nicolais:

«La scelta di partire da una città d’arte ricca di storia e dalla forte vocazione turistica, come Siracusa, dimostra come sia possibile, in un rapporto collaborativo fra istituzioni, intervenire in maniera non invasiva sul patrimonio culturale favorendone accesso, fruizione, valorizzazione e salvaguardia. La sfida che ora ci è di trasferire su larga scala, e in altri contesti culturali chiave del Paese, quanto oggi con successo abbiamo dimostrato di sapere e poter fare, allineando all’avanzamento scientifico e tecnologico la necessaria e imprescindibile crescita occupazionale ed economica».

Siracusa Smart City

Oltre alla valorizzazione culturale di Siracusa a beneficio del turista, la città sfrutta le nuove tecnologie anche per un utilizzo intelligente dei servizi al cittadino e per il monitoraggio attivo della sostenibilità urbana: un sistema integrato di stazioni fisse e mobili installate su totem (SensorWebTourist), auto (SensorWebCar) e biciclette (SensorWeBike) della Polizia Municipale rileva in tempo reale il rapporto tra energia e materia (acqua, rifiuti, ecc.), fornendo preziose informazioni all’amministrazione locale.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Sicilia

 * Il progetto vede la partecipazione dei seguenti istituti del CNR: Istituto per i beni archeologici e monumentali (Ibam), Istituto di biometereologia (Ibimet), Istituto per le tecnologie della costruzione (Itc) e Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività (Isof).