Francia e Germania inaugurano la fiera dell’hi-tech

di Roberta Donofrio

scritto il

Si è aperta la fiera tedesca della tecnologia, alla presenza del direttore del CeBit, del presidente francese Sarkozy e del Cancelliere tedesco Merkel. L'Europa si muove verso la band larga e il Digitale terrestre

Ernst Raue, direttore del Cebit ha dato il via alla fiera internazionale del’ict di Hannover, che anche quest’anno conferma il suo decennale successo con l’iscrizione di 5500 espositori provenienti da 75 paesi del mondo.

Sei intensi giorni per conoscere tutte le proposte più innovative nei settori “Soluzioni Business”, “Settore Pubblico”, “Tecnologia e Infrastruttura” e “Soluzioni Home e Mobile”, i cinque percorsi tematici in cui si è deciso di suddividere la mostra.

A presenziare la giornata inaugurale c’erano il Presidente francese Nicolas Sarkozy e il Cancelliere tedesco Angela Merkel, che hanno visto nella fiera l’occasione migliore per rinnovare l’impegno dei propri governi nell?attuazione di politiche a favore dello sviluppo delle nuove tecnologie.

In particolare Sarkozy ha espresso la volontà di dotare, entro i prossimi due anni, il 70% delle famiglie francesi di un computer e per il 2012 di garantire la copertura a banda larga su tutto il territorio nazionale.
«Sono contento ? ha inoltre aggiunto Sarkozy rivolgendosi alla Merkel ? che la Francia e la Germania abbiano chiesto all’unisono in occasione della World Radiocommunication Conference (WRC) che una parte delle frequenze lasciate libere dallo spegnimento della televisione analogica possa essere usata dalla banda larga e gestione digitale del territorio».

Il Cancelliere Tedesco ha infatti annoverato tra le priorità del suo governo quella di creare le condizioni ottimali per la ricezione dei programmi della televisione digitale.