Wi-Fi all’aria aperta

di Roberta Donofrio

scritto il

La Provincia di Catanzaro offre ai visitatori del Parco della Biodiversità Mediterranea la possibilità di navigare in internet con la tecnologia wireless

L’idea di poter accedere ad Internet solo dal proprio ufficio o da casa è stata abbandonata da tempo. Ma non si sente palare spesso della possibilità di conciliare l’utilizzo della connessione passeggiando in un parco.

Si tratta dell’iniziativa della Provincia di Catanzaro che consente ai visitatori del Parco della Biodiversità Mediterranea di collegarsi alla rete mediante wireless.

Gli abitanti del capoluogo calabrese da oggi potranno sperimentare l’esperienza di una navigazione internet all’aria aperta. Basta recarsi nel parco della Scuola Agraria di Catanzaro: un’ampia area verde composta da circa duemila piante, piste ciclabili, aree per il pattinaggio e per il jogging, un parco giochi per i bambini e laghetti artificiali, e chiunque disponga di un portatile o un palmare può accedere gratuitamente e senza limiti di tempo ad Internet.

L’iniziativa rappresenta sicuramente un grande pregio per una regione come la Calabria in cui il digital divide è ancora un fenomeno tanto diffuso. Tanto più che quella della Provincia di Catanzaro è l’unica amministrazione in Italia ad aver finanziato un progetto simile.

Da qualche tempo anche a Milano, nel parco Sempione è possibile accedere al web, ma l’iniziativa è stata sponsorizzata da privati e la connessione, soggetta a limiti di tempo, è effettuabile solo dopo la registrazione.