Tratto dallo speciale:

Vaccino Covid: ecco i nuovi obiettivi per le Regioni

di Redazione PMI.it

scritto il

Assegnato ad ogni Regione un diverso obiettivo giornalieri di vaccinazioni da effettuare per ogni settimana: come funziona il nuovo programma Covid.

Non solo un obiettivo nazionale (le famose 500mila somministrazioni al giorno, che ancora non sono state raggiunte), ma anche target giornalieri per ogni Regione. E’ la novità del piano vaccinale previsto dal Commissario straordinario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, che settimanalmente comunicherà alle Regioni quante vaccinazione devono fare, calibrando di conseguenza le forniture. Questa indicazione sui target giornalieri viene fornita con dieci giorni di anticipo rispetto all’inizio della settimana in cui bisogna centrare l’obiettivo previsto.

«Il rispetto da parte delle Regioni dei target giornalieri – rileva il Commissario – è essenziale per l’avvicinamento progressivo all’obiettivo delle 500mila somministrazioni al giorno indicato nel piano vaccinale, di previsto raggiungimento nell’ultima settimana di aprile, senza che si verifichino soluzioni di continuità nell’attività di somministrazione». Il criterio che viene seguito per identificare gli obiettivi delle Regioni si basa sul principio “una testa, un vaccino”, a partire da una proposta della Struttura Commissariale, condivisa dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Obiettivo dosi per Regione

Per il momento, sul portale del Commissario straordinario è pubblicato l’obiettivo assegnato alle Regioni per la settimana in corso (dal 16 al 22 aprile). Ecco la tabella:

Regione Obiettivo giornaliero Obiettivo settimanale
Abruzzo 7.050 49.350
Basilicata 3.100 21.700
Calabria 9.644 67.510
Campania 29.500 206.500
Emilia Romagna 22.000 154.000
Friuli Venezia Giulia  6.140 42.981
Lazio 30.000 210.000
Liguria 7.815 54.703
Lombardia 51.000 357.000
Marche 9.500 66.500
Molise 2.000 14.000
P.A. Bolzano 3.000 21.000
P.A. Trento 3.100 21.700
Piemonte 24.000 168.000
Puglia 20.777 145.440
Sardegna  11.000 77.000
Sicilia 25.429 178.002
Toscana 20.000 140.000
Umbria 4.800 33.600
Valle d’Aosta 620 4.342
Veneto 25.243 176.699
Totale su scala nazionale 315.718 2.210.026

In base agli ultimi dati del Ministero della Salute, al 20 aprile sono state somministrate 15,5 milioni di dosi di vaccino, le persone immunizzate (che hanno ricevuto prima e seconda dose) sono 4,5 milioni, mentre ci sono 6,5 di persone che hanno ricevuto solo la prima dose.

=> Come fare il vaccino Covid in azienda: regole e Protocollo INAIL

Per quanto riguarda le diverse categorie, in base ai dati pubblicati dalla Presidenza del Consiglio, al 16 aprile questa la situazione:

  • over 80: il 45% ha completato il ciclo vaccinale, il 76% ha ricevuto la prima dose, il 23,9% è in attesa di prima dose.
  • 70-79 anni: il 3,4% ha avuto entrambe le somministrazioni, il 30,1% la prima dose, il 69,9% è in attesa della prima.
  • Ospiti RSA: il 76,8% ha ricevuto entrambe le dosi, il 92,3% la prima, il 7,6% è in attesa della prima.
  • Personale sanitario: il 75,65% è immunizzato, il 92,6% ha ricevuto la prima dose, il 7,3% deve iniziare il percorso.
  • Personale scolastico: l’1,35% è immunizzato, il 73,5% ha ricevuto la prima dose, il 26,45% non ha ricevuto nessuna somministrazione.

Infine, il numero totale di vaccinati per categoria (al 20 aprile):

I Video di PMI