A scuola di innovazione (3)

di Stefano Pierini

scritto il

I progetti premiati nelle categorie "Oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili" e "Oggetti per la sensibilizzazione su tematiche sociali, interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità".

Terminiamo la panoramica sulle scuole di eccellenza con delle proposte vincitrici che sembrano cogliere perfettamente gli obiettivi della strategia Ue “Europa 2020” per il raggiungimento di una crescita intelligente attraverso lo sviluppo dei sistemi della conoscenza e dell’innovazione.

Categoria: Oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili

Net4Voice

Il progetto New technologies of voice-converting in barrier-free learning environments supera i confini nazionali ed è frutto di un partenariato transnazionale che ha concorso e vinto nell’ambito del programma Europeo “Lifelong learning” composto da tre atenei (Università di Bologna come coordinatore; Università di Southampton in Inghilterra; Università di Ulm in Germania) e 2 scuole superiori, tra cui l’Istituto Professionale di Stato “Iris Versari” di Cesena che è risultato il vincitore assoluto della categoria collegata alla didattica dei diversamente abili.

Il leift motive del progetto è andato oltre alla specifica utenza dei disabili avendo come obiettivo quello di sviluppare una tecnologia che riconosce la voce dei discenti (che espongono la lezione facendo uso di un microfono wireless) e che conseguentemente la trascrive con sottotitoli, pubblicandola sulla piattaforma podcasting dell’Iris Versari.