Consigli per snellire i tempi della posta elettronica

di Chiara Basciano

scritto il

Qualche consiglio utile per evitare di perdere troppo tempo nella consultazione e nell?invio delle mail.

Capita spesso di ritrovarsi a perdere molto più tempo del previsto nella consultazione e nell’invio della posta elettronica, nel tentativo di mettere ordine nella casella o in quello di mettersi al riparo dai rischi collegati all’apertura di messaggi indesiderati e pericolosi. Qualche consiglio può quindi essere utile per limitare al massimo lo spreco di una risorsa importante come il tempo.

Intanto, nell’era della mobilità a tutti i costi sarebbe bene non far sì che tutte le notifiche della ricezione di una mail fossero segnalate dal proprio dispositivo mobile mediante la suoneria, così da poter consultare la posta elettronica solo e unicamente quando se ne abbia il bisogno, e non per ogni singola mail ricevuta. Quindi, anche evitare di affrontare via mail discussioni che potrebbero essere tranquillamente portate avanti vis-à-vis, in particolare quelle più delicate, può ridurre la mole di messaggi ricevuti, e certamente aiutare nella comprensione del proprio interlocutore.

=> Scopri i pericoli collegati alla mobile technology

Per evitare i fastidi legati propriamente al mezzo, alcuni buoni consigli possono essere quelli di non cliccare mai sui link per disiscriversi da mailing list alle quali mai vi siete iscritti, visto che ciò potrebbe provocare il furto di dati personali dal vostro account, di non rendere pubblici via mail i dati della vostra carta di credito, ma anche di stare attenti alle password utilizzate. Non sarà mai ripetuta abbastanza l’importanza di utilizzare password quanto più sicure possibili, e diverse per ogni account di posta elettronica.

Infine, per andare più sul tecnico, risparmiate tempo grazie ai tanti tool che si possono usare per mantenere i contatti in maniera più snella possibile con i vostri contatti mail, e invece di mandare mail pesantissime con allegati, fate in modo di usare uno dei tanti servizi come Dropbox, Google Drive, Microsoft SkyDrive per così potervi limitare a postare il solo link. E, se possibile, riempite la casella del destinatario come ultima cosa. Non c’è nulla di più noioso del dover perdere altro tempo a riscrivere una mail partita per sbaglio, aggiungendo anche le proprie giustificazioni.