La to-do list per la crescita del business

di Floriana Giambarresi

scritto il

Ecco come una to-do list corretta può contribuire alla crescita del proprio business aziendale: la guida per il dirigente.

Come può un dirigente raggiungere un migliore equilibrio tra vita privata e professionale, così da far crescere il proprio business? Ecco una to-do list dedicata al perfetto boss.

La prima parola da tenere in una to-do list è “focus“. Il dirigente deve concentrarsi su ciò che è più importante per il business aziendale in modo da guadagnare di più, lavorando di meno. Ecco una breve guida strategica per capire meglio tale punto.

Monetizzate la to-do list: determinate il valore finanziario di ogni progetto da portare a termine e scrivete l’importo accanto a ogni voce corrispondente. Poi ordinate l’elenco in ordine decrescente: iniziate con i progetti maggiormente remunerativi (o almeno potenzialmente) e concludete con quelli meno importanti.

Dividete la to-do list in due. Nella prima parte inserite le attività più remunerative, nella seconda parte quelle meno. Aiuterà il dirigente a concentrarsi su quelle maggiormente importanti per l’azienda. Trascorrete quattro giorni alla settimana lavorando sui progetti più importanti, che si trovano nella parte superiore della lista, e dedicate meno tempo a quelli in fondo. Non avrete chiaramente il tempo per dedicarvi a tutto, ma potete delegare parte del lavoro ai dipendenti.

Ogni settimana date un’occhiata alla to-do list per, eventualmente, rivalutarla e vedere se ci sono modifiche da apportare. Magari siete stati costretti a procrastinare parte dei compiti che dovevate portare a termine, quindi in caso spostateli più in alto prima che diventino obsoleti per il business.

=> Scopri come impostare obiettivi aziendali ambiziosi

I Video di PMI