Leadership: gli stili più dannosi

di Teresa Barone

scritto il

Il tuo stile di leadership rischia di danneggiare l?efficienza del gruppo? Ecco tre tipologie dirigenziali poco benefiche.

Chi occupa una posizione dirigenziale può scegliere modi diversi per approcciarsi a questo ruolo, tuttavia il proprio stile di leadership non sempre porta benefici al proprio team di lavoro.  

=> Vai al test che misura la leadership

Quali sono gli stili di leadership ritenuti maggiormente dannosi? Qui di seguito tre tipologie giudicate poco efficaci:

Leader accomodante: cercare l’approvazione e il consenso del proprio gruppo è legittimo, purché questo atteggiamento non sfoci in uno stile di comando troppo accomodante e finalizzato alla mera creazione di un clima sereno e privo di contrasti (mai sottovalutare l’importanza e l’efficacia di un feedback negativo).

Leader accentratore: gestire una squadra non significa accentrare su di sé tutte le mansioni che, invece, possono e devono essere delegate ai collaboratori.

Leader conciliatore: questo stile dirigenziale è proprio di chi cerca di creare un ambiente di lavoro privo di stress, un obiettivo che tuttavia non deve mettere in secondo piano la necessità di impartire direttive chiare e segnalare inadempienze.

=> Scopri i vantaggi della leadership emotiva

I Video di PMI