I migliori leader sanno cambiare prospettiva

di Teresa Barone

scritto il

Vedere il mondo con gli occhi degli altri aiuta a prendere decisioni migliori e a diventare un leader perfetto.

Concentrarsi esclusivamente su sé stessi non giova alla leadership, rendendo meno obiettivi e incapaci di prendere le giuste decisioni. Cambiare prospettiva e valutare la situazione da un altro punto di vista, invece, aiuta a gestire il proprio ruolo di responsabilità al meglio.

=> Scopri l’identikit del capo perfetto

Uno studio pubblicato sulla rivista Social Psychological and Personality Science ha focalizzato l’attenzione su questo aspetto della leadership, mostrando come siano i leader che guardano il mondo con gli occhi degli altri a gestire le situazioni difficili con più successo.

Alla base di questo principio deve tuttavia esserci la capacità e la volontà di condividere informazioni, come anche una certa predisposizione al dialogo e al confronto tra il capo e i suoi collaboratori. Monitorando alcune situazioni “tipo” ricostruite nel corso della ricerca (ad esempio verificando il comportamento e la capacità decisionale di alcune coppie formate da un ipotetico boss e un suo dipendente), gli studiosi hanno notato come le scelte migliori sono state maturate dalle coppie che hanno letteralmente lavorato insieme per risolvere un problema, facendo emergere il parere di entrambi indipendentemente dal ruolo svolto.

=> Scopri come guadagnarsi la lealtà dei dipendenti

Secondo gli autori della ricerca, in definitiva, “potere” e “prospettiva” rappresentano due parole chiave fondamentali per un leader: sol la combinazione di questi due elementi è in grado di favorire le decisioni migliori.