New IP per il business

di Chiara Basciano

scritto il

Adeguare l?azienda agli sviluppi tecnologici: i CIO si dichiarano ancora insoddisfatti

Riuscire ad evolvere la tecnologia della propria azienda significare rimanere competitivi sul mercato. Eppure i CIO non si dichiarano soddisfatti dei passi fatti in ambito tecnologico. In particolare il Global CIO Survey 2015 redatto da Brocade mostra le perplessità nel settore.

=> Scopri il futuro dell’IT

Ken Cheng, CTO e Senior VP of Corporate Development and Emerging Business di Brocade, ha spiegato «Il ruolo dell’IT sta cambiando, da amministratori di infrastruttura ad abilitatori di business, guida dell’innovazione e di nuove modalità operative, per rivoluzionare il coinvolgimento dei clienti e i processi transazionali. Oggi più che mai, il CIO riveste un ruolo fondamentale nel consigliare amministrazione e senior management sugli investimenti di business strategici, ma le infrastrutture legacy rappresentano un grave ostacolo che impedisce alle aziende di sviluppare agilità e innovazione. Il New IP è un’opportunità per affrontare questi problemi, consentendo il raggiungimento degli obiettivi aziendali».

=> Vai ai quattro volti dell’IT

Secondo l’indagine ben il 50% dei CIO dichiara di perdere tempo nella risoluzione di problemi dovuti a downtime e disponibilità di rete, inoltre la sicurezza è la maggiore fonte di preoccupazione, seguita dalla scelta di fornitori adeguati. Nel dettaglio il 79% dei CIO è preoccupato per la fornitura di nuovi servizi a supporto della crescita aziendale, il 77% per la fornitura di migliori strumenti analytics e data mining, il 68% è impegnato a migliorare la fornitura di servizi e ridurre le spese operative dell’azienda è una delle principali preoccupazioni  per il 65% dei coinvolti.

=> Leggi l’allarme sicurezza

Fonte di acceso dibattito anche il cloud, che se da un lato è vista come tecnologia ormai consolidata dall’altro la sua effettiva adozione e i problemi di sicurezza appaiono ancora di incerta soluzione.