Comunicare cattive notizie sul lavoro

di Teresa Barone

scritto il

Chiarezza, determinazione, sostegno morale: ecco come comunicare una notizia poco piacevole sul lavoro.

Un compito sempre difficile da svolgere, anche quando non si è direttamente responsabili dei fatti che si stanno per esporre: comunicare una notizia poco piacevole richiede concentrazione, tatto e un buon controllo dei propri sentimenti, soprattutto in ambito professionale.

=> Scopri l’arte di chiedere scusa

Sebbene non esista una strategia per indorare la pillola, è possibile agire in modo da assicurare chiarezza ed evitare, o limitare, ansia e panico.

Prepararsi accuratamente è il primo passo, cercando di conoscere tutte le informazioni necessarie per illustrare i fatti (chi ha preso una determinata decisione e quali saranno le conseguenze, ed esempio) e rispondere alle inevitabili domande che porranno gli interlocutori.

Essere diretti è altrettanto importante, per evitare che le notizie siano percepite in modo alterato e che permanga uno stato di incertezza. A tal proposito, il tono della voce e il linguaggio del corpo sono fondamentali.

Consentire agli interlocutori di sfogarsi apertamente è un altro passaggio indispensabile, cercando di assorbire parte delle emozioni suscitate da ciò che si comunica. 

=> Leggi il decalogo comportamentale del grande leader

Da parte di chi veicola una cattiva notizia deve esserci sempre la disponibilità a raccogliere le richieste e a offrire supporto per il futuro, aiutando i diretti interessanti a compiere i passi necessari per risollevarsi da una situazione critica.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari