Welfare aziendale

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Welfare aziendale il benessere dei dipendenti per migliorare la vita dei lavoratori.

Il benessere dei dipendenti dovrebbe essere sempre al primo posto, sia per tutelare il benessere del lavoratore e sia per migliorare e aumentare produttività. 

=> Welfare aziendale: benessere o risparmio?

Inizialmente i benefit messi a disposizioni per i lavoratori erano i buoni pasto e le macchina aziendali, benefit ancora presenti e molto utilizzati. Ma tra i tanti cambiamenti che avvengono sul lavoro, anche le esigenze sono diverse, i dipendenti chiedono infatti altri benefici. Il welfare aziendale è differente dagli antichi benefit è un servizio più complesso e articolato, il suo scopo è quello di aumentare il benessere dei dipendenti.

=> One Wellness Day per le risorse umane Europcar 

I servizi che può offrire il datore di lavoro per aumentare il benessere dei lavoratori sono moltissimi, tra questi i trasporti, l’assistenza medica, lo smart-working, gli asilo nido e la scuola materna, le agevolazioni sul tempo libero, i servizi alla famiglia, le borse di studio per i figli a carico, i corsi di formazione, le convenzioni e molti altri servizi. Ogni lavoratore è diverso, sopratutto anagraficamente, di conseguenze diverse anche le generazioni presenti negli ambienti di lavoro, il welfare aziendale deve per questo motivo valutare tutti i bisogni di un lavoratore e attuare un servizio adeguato.

 

I Video di PMI