Creare il curriculum

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il curriculum visto come un pezzo di carta, ma poi non si accettano i no delle aziende.

Affacciarsi sul mondo del lavoro capirne le dinamiche e cimentarsi in una ricerca. Questo il percorso più comune di tutti i lavoratori, che lottano però tra il cercarlo e trovarlo un lavoro, trovandosi davanti i molteplici no.

=> Curriculum vitae: le parole da usare per impressionare 

Dei no che spesso fanno fatica ad essere capiti, portati da un selezionatore poco attento oppure da errori propri? Come in qualsiasi evento negativo, la presunzione di essere perfetti e incolpare gli altri è un atteggiamento all’ordine del giorno, ma sopratutto sul lavoro sarebbe necessario soffermarsi di più per migliorare.

=> Curriculum e bugie 

Non è detto che la colpa sia sempre del candidato, ma migliorare è sempre meglio di fregarsene. Per evitare inoltre elevate porte in faccia, sarebbe buona cosa concentrarsi sugli elementi necessari per un colloquio, come il curriculum. Il curriculum si trova protagonista di milioni di guide, domande, curiosità, comuni errori e tante altre cose. Ma per quanto tutto questo sia conosciuto e sentito, gli errori e gli sbagli sono sempre li pronti per esssere fatti e poi per essere letti da aziende e selezionatori.

=> Curriculum: come si scrive 

Mettersi al riparo da tutto ciò può significare trovare un posto di lavoro più facilmente, il curriculum è una prima presentazione di se stessi, delle proprie capacità e conoscenze ed è ovvio che le aziende scelgono il meglio. Per diventare il meglio bisogna capire dove mettere le mani, ma non si parla di super esperienze e super conoscenze, ma semplicemente si parla di mettere in evidenza le migliori caratteristiche ed impieghi, anche se pochi. 

=> Curriculum Gli Errori 

L’impegno è sempre minimo quando si scrive un curriculm vitae, l’attenzione e il pensiero fisso è quello di trovare lavoro e basta. Ma se non si sfruttano al meglio i mezzi che si hanno, non si può pretendere di essere presi sul serio dall’altra parte. Bisogna attuare una rivalutazione del curriculum, che non è solo un pezzo di carta, ma al contrario è un documento importante che attesta capacità, conoscenze e esperienze, ovviamente solo se correttamente inserito.