Inglese si conosce davvero

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Conoscere la lingua straniera una conoscenza sempre richiesta, ma quanti la conoscono realmente.

L’inglese è un elemento fondamentale per trovare lavoro, una conoscenza che spicca sempre in un curriculum.

=> Inglese questo sconosciuto

In Italia questa conoscenza non aumenta solo le probabilità di trovare un lavore ma addirittura aumenterebbe anche lo stipendio, è stato infatti stabilito che sapere la lingua inglese aumenta lo stipendio del 18% rispetto a chi non lo parla. In primis bisogna specificare che l’inglese è la lingua più diffusa su internet, per questo il lavoratore che conosce la lingua può, in maniera più semplice, accedere alla maggior parte delle informazioni.Ma non solo, ad oggi sono moltissimi i contatti con paesi esteri, parlare più lingue aumenta le possibilità di sviluppare una carriera con maggiori successi e soddisfazioni.

=> Il business parla inglese

Una conoscenza che l’azienda può testare sin dai colloquio, molto spesso i selezionatori controllano quanto si alto il livello di questa conoscenza, per decidere se scegliere un candidato o meno. E se tutti i curriculum vitae raccontassero davvero le conoscenze del candidato, l’inglese è una conoscenza che possiedono quasi tutti. Ma non sempre ciò che si legge sul cv è verità, proprio la conoscenza della lingua è ciò che più viene artefatto nel cv.

=> La lingua inglese fa bene all’economia

La motivazione è naturalmente la necessità di trovare un lavoro, molti gli annunci che richiedono la conoscenza della lingua, molta l’esigenza di lavorare. Ma il problema è come riuscire a cavarsela successivamente sul lavoro, come si riesce a continuare a mentire oltre che nel cv? Spesso, proprio per questo motivo, i selezionatori per non sbagliare candidato, analizzano sempre nei dettagli gli elementi che l’azienda richiede di più. Ciò significa anche capire se il cv sono sinceri o meno.

=> Inglese e lavoro, binomio vincente

L’inglese dovrebbe essere quindi una conoscenza che i giovani, lavoratori e non, dovrebbero avere. Per molti anni era presente in Italia una forte carenza, molti giovani, non approfondivano gli studi dell’inglese dopo le scuole. Inoltre, molto spesso il livello di preparazione che le scuola lasciano non è sufficiente per parlare l’inglese fluentemente nel mondo del lavoro. Questa situazione sta però migliorando, questo merito va sia alle università e alle scuole, ma anche ad dei corsi online che aiutano a migliorare o imparare l’inglese. Ma non bisogna mai dimenticare il fai da te, moltissime personano giurano di aver migliorato il proprio inglese guardano film e telefilm, certamente una tecnica più divertente per mantenere allenato l’orecchio e il vocabolario.