Privacy e Big Data

di Chiara Basciano

scritto il

Cambiano le regole riguardanti il trattamento dei dati personali.

La protezione dei dati, in un momento come questo, in cui la loro mole è enorme, è materia incandescente. Per questo il Parlamento e il Consiglio Europeo hanno elaborato un pacchetto di riforme per la protezione dei dati che dovrà essere applicato entro il 25 Maggio 2018.

=> Leggi quanto contano i Big Data

In esso sono presenti la GDPR (General Data Protection Regulation) e il DPD (Data Protection Directive). Rafforzamento dei Diritti Fondamentali dei cittadini europei. Questi dovrebbero portare a determinati benefici, tra cui il rafforzamento del mercato interno europeo, una standardizzazione delle regole di protezione globali, un maggior controllo sul trasferimento di dati personali.

=> Vai a etica i dati

Naturalmente in questo modo i cittadini saranno maggiormente tutelati in quanto i loro dati verranno cancellati e si potrà accedere ad essi in modo sicuro in ogni momento. Tutte le aziende che trattano dati personali dovranno adeguarsi alla nuova normativa, inoltre quelle che basano il loro business proprio sul trattamento dei dati personali dovranno nominare un Data Protection Officer, il cui compito sarà quello di garantire l’osservanza delle norme e la compliance al GDPR.

=> Scopri il Big Data manager

Il Data management avrà quindi un nuovo volto, il cui obiettivo è quello di rendere più sicuri i dati e garantire una maggiore privacy, ma ciò avrà una ricaduta positiva sulle aziende, che vedranno una semplificazione dei processi riguardanti il trattamento dei dati.

Fonte immagine Shutterstock

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!