I social per il passaparola

di Redazione PMI.it

scritto il

Utilizzare i social media per far conoscere il proprio brand e coinvolgere gli utenti.

La piazza è diventata virtuale e così anche il passaparola, avere consigli non passa più attraverso le chiacchierate al bar ma più facilmente davanti allo schermo. Oltre alle recensioni e ai siti settoriali è il mondo social a fare da spartiacque nel mondo digitale.

=> Scopri gli errori dei social media

Perché funzioni bene il passaparola sui social le aziende devono giocare bene le loro carte. Prima di tutto è vietato dire bugie, mostrarsi onesti e disponibili è il modo migliore per curare la web reputation aziendale. Infatti nessun utente vuole essere associato a qualcosa che considera negativo. Farà un passaparola solo se gli piace l’idea di essere parte di quel determinato brand.

=> Vai ai trend dei social media

In questo modo gli utenti faranno da ambasciatore del marchio in maniera naturale. Ogni utente infatti è un possibile influencer e la sua opinione può contare per moltissime persone. Per questo bisogna sempre puntare in alto, proponendo contenuti di alto livello, che stimolino la curiosità e la voglia di condivisione.

=> Leggi il social media specialist

Una buona strategia è utilizzare giochi, premi e concorsi, per garantirsi un’interazione attiva e proficua. Dal punto di vista tecnico è necessario misurare il ROI e fissare i KPI, in modo da capire cosa migliorare. In generale è consigliato prediligere piattaforme cloud, con buone statistiche e report preimpostati, con la possibilità di scaricare i dati per ulteriori analisi.

Fonte immagine Shutterstock