Loghi originali per il successo

di Chiara Basciano

scritto il

Quanto conta il logo giusto e cosa sapere durante la sua creazione.

Ogni tipo di azienda dovrebbe possedere un logo riconoscibile, qualunque sia la sua grandezza. Avere un logo di impatto infatti vuol dire essere rimanere nella mente del consumatore. La cosa migliore è affidarsi ad esperti del settore, ma avendo le idee chiare e sapendo cosa si vuole davvero.

=> Scopri come creare un logo

Il logo deve essere sempre semplice e soprattutto riproducibile su ogni supporto, deve essere ben visibile anche in bianco e nero e a dimensioni ridotte. Non si può correre il rischio di realizzare un logo d’effetto per poi vederlo snaturato da riproduzioni non perfette. Per essere sicuri che il logo sia quello giusto è bene sottoporlo al giudizio dei consumatori, chiedendo feedback sul grado di gradimento.

Il logo deve riflettere l’azienda che rappresenta e deve essere applicabile a qualsiasi gamma di prodotti, non può circoscriversi solo ad alcuni, per questo non deve essere troppo specifico, pur richiamando alla mente l’azienda. Durante la sua creazione bisogna essere capaci di non farsi influenzare dalle mode, altrimenti il logo invecchierà presto. Come quelle insegne anni ottanta che ancora campeggiano per le strade italiane e che fanno sorridere per il oro stile un po’ naif.

=> Vai al potere del logo

Naturalmente anche l’originalità è la conditio sine qua non, per essere sicuri di avere in mano qualcosa di nuovo bisogna studiare a lungo e non fidarsi della prima proposta del designer, si può prendere spunti da altre aziende ma mai ricalcare lo stesso stile. Si rischia di venire confusi. Il consumatore medio infatti è bombardato da immagini legate ai prodotti, bisogna essere originali ed unici per colpire il loro immaginario.

Fonte immagine Pixabay

I Video di PMI