Ferie retribuite: la classifica Ocse

di Teresa Barone

scritto il

La classifica Cepr dei paesi Ocse per numero di giorni di ferie pagati concessi ai dipendenti: Italia al quarto posto, Austria al primo.

Qual è il paese più amato dai lavoratori? In Italia non va male, ma l’Austria batte tutti gli Stati Ocse con il maggior numero di giorni di ferie concessi ai dipendenti.

=> Leggi la proposta di aumentare il PIL tagliando le ferie 

A renderlo noto è un’indagine promossa dal Center for economic and politic research (Cepr) e condotta sui 21 paesi Ocse, ricerca che ha rivelato come la media italiana per quanto riguarda le ferie retribuite corrisponda a 30-32 giorni all’anno: l’analisi Cepr comprende, infatti, 22 giorni di calendario effettivi ai quali si sommano i fine settimana, le festività nazionali e locali.

Il quarto posto italiano è preceduto dal terzo gradino del podio occupato dalla Spagna, con 34 giorni di ferie pagati all’anno, dalla seconda posizione conquistata dal Portogallo (35 giorni) e dalla prima posizione che assegna all’Austria il titolo di “paradiso dei dipendenti”, grazie ai 35 giorni di ferie retribuiti.

Se i lavoratori francesi possono godere di 31 giorni di vacanza complessivi, in Belgio il numero scende fino a 30 (chi lavora anche il sabato può tuttavia usufruire di 4 giornate libere in più).

In Germania e Nuova Zelanda i dipendenti beneficiano di 30 giorni di riposo annui, mentre in Irlanda le giornate di ferie retribuite sono 29.

=> Scopri quanto si lavorerà durante le vacanze estive

Chiude la classifica relativa alle prime dieci posizioni il Regno Unito, con 28 giorni liberi a favore sia dei lavoratori full time sia dei dipendenti part time.

I Video di PMI