Coltivare nuovi talenti evitando il principio di Peter

di Floriana Giambarresi

scritto il

Non lasciate che la vostra impresa sia vittima del principio di Peter: utilizzate questi consigli per coltivare nuovi talenti e non solo.

Non lasciate che la vostra impresa sia vittima del principio di Peter: utilizzate questi consigli per coltivare nuovi talenti e per evitare di promuovere persone inadeguate per una specifica posizione. 

=> Leggi le qualità per attirare i giovani talenti

Innanzitutto, ecco cos’è il principio di Peter, come riportato su Wikipedia: «è una tesi, apparentemente paradossale, che riguarda le dinamiche di carriera all’interno di organizzazioni gerarchiche. Noto anche come principio di incompetenza, esso fu formulato nel 1969 dallo psicologo canadese Laurence J. Peter». Il significato è semplice: «in una gerarchia, ogni dipendente tende a salire di grado fino al proprio livello di incompetenza», cosa che il dirigente dovrebbe evitare. Questo principio spiegherebbe infatti il motivo per cui così tante posizioni importanti in azienda sono occupate da persone incompetenti.

Per evitare il principio di Peter si dovrebbe:

  • sviluppare una politica di “dentro o fuori” che richiede il licenziamento di un dipendente che non riesce a progredire;
  • riconoscere il lavoro di ogni dipendente, capendo che ognuno non potrà essere un leader e dunque chi potrebbe esserlo;
  • promuovere lentamente e metodicamente solo coloro che hanno dimostrato le competenze e le capacità per emergere anche in un livello successivo;
  • identificare i talenti a tutti i livelli dell’organizzazione, e non perdere di vista come progrediscono;
  • non promuovere per lo sforzo, ma per i risultati che superano le vostre aspettative.

=> Leggi gli errori comuni nelle assunzioni