Cosa evitare per un buon rapporto con gli altri

di Floriana Giambarresi

scritto il

Ci sono delle cose che inconsapevolmente dicono a dipendenti e clienti "non mi importa" e che distruggono la fiducia che potrebbero avere in voi.

La maggior parte dei manager si preoccupa di fare bene il proprio lavoro e di curare i rapporti con dipendenti e clienti. Ci sono però delle cose che inconsapevolmente dicono “non mi interessa”, dunque che potrebbero inviare il messaggio opposto: conosciamole per evitarle.

=> Scopri le cinque cose da non dire mai a un cliente

Certamente sarete occupati e potrete farvi dare un aiuto dal team, ma se non fornite ai dipendenti informazioni specifiche su cosa fare resterete delusi poiché penserete che stanno facendo il minimo indispensabile. Lavorate in modo proattivo per fornirgli suggerimenti specifici su come lavorare.

Attendete troppo a lungo per rispondere alle chiamate e ai messaggi di posta elettronica, o a volte non rispondete affatto? A volte sono piccoli compiti che si possono dimenticare, ma rispondere lentamente rappresenta un grosso problema per gli altri. Al limite inviate loro un messaggio breve scrivendo “ho ricevuto il suo messaggio, risponderò più tardi. Grazie”.

Sia voi che i vostri clienti sapete bene che il vostro rapporto si basa su uno scambio di denaro per i beni e i servizi, ma non stressateli tenendo ossessivamente traccia ogni minuto dei soldi. Farà loro pensate che è solo il denaro la vostra priorità, e non la cura del cliente.

Il dirigente di una società sbaglia infine quando comunica coi clienti solo attraverso i propri dipendenti. Ogni tanto, prendetevi personalmente cura dei bisogno di ogni singolo cliente, magari mandandogli un’email ogni tanto per fargli sapere che stanno sempre ricevendo la vostra attenzione. Ultima cosa: non aspettate l’ultimo minuto per chiedere a un dipendente cosa vi serve, ma anticipate il più possibile le richieste.

=> Scopri le cose da non dire mai ai dipendenti