Come Apple attira e trattiene i migliori dipendenti

di Floriana Giambarresi

scritto il

I dipendenti Apple hanno sempre alcuni nuovi vantaggi: ecco quali sono gli ultimi, così da apprendere le strategie della compagnia.

I dipendenti Apple hanno sempre alcuni nuovi vantaggi, e di recente il capo delle risorse umane Denis Smith ha inviato loro una nuota per lineare una manciata di vantaggi aggiuntivi, che comprendono un congedo parentale più lungo, i rimborsi per l’istruzione di tutte le classi di dipendenti, un programma esteso per le donazioni, sovvenzioni e altro.

=> Leggi il caso Apple sull’inclusione e diversità in azienda

Denise Young Smith, che è stata recentemente profilata tra le donne più potenti al mondo nella classifica Fortune, è diventata la responsabile delle risorse umane Apple nel mese di febbraio e da allora ha fatto della diversità e dell’inclusione dei dipendenti una priorità assoluta. Nel tentativo di attirare e trattenere i migliori talenti, ha anche corteggiato quasi 100 mila membri Apple per scoprire quali benefici aggiuntivi vorrebbero.

Ad esempio, il nuovo programma di donazione della società è stato esteso a tutti i dipendenti di tutti i paesi in cui Apple opera. Per il tempo speso da ogni membro nelle iniziative filantropiche, la compagnia darà fino a 25 dollari per ogni ora spesa nel no-profit fino a un massimo di 10 mila dollari per ciascuno.

Apple ha anche affrontato la propria politica di congedo parentale: i dipendenti statunitensi avranno ora un paio di settimane di congedo parentale retribuito. Le donne in gravidanza potranno richiedere fino a 4 settimane prima di partorire e fino a 14 settimane dopo, mentre i futuri papà potranno chiedere fino a sei settimane.

Le nuove politiche non sono magari rivoluzionarie ma dimostrano una grande attenzione, da parte di Apple, per i propri dipendenti.

=> Leggi quali sono le migliori aziende rosa del 2014