Le distrazioni sul lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le peggiori distrazioni sul lavoro che rendono il lavoro lento e poco produttivo, ecco di cosa si parla e come evitarle.

Spesso capita di trovarsi a fine lavoro con i progetti a metà e con nessun obiettivo raggiunto, chiedendosi a fine giornata com’è possibile che sia accaduto.

=> Le distrazioni sul lavoro 

Il tempo scorre velocemente anche se sul posto di lavoro non sembra e molte distrazioni rubano più tempo di quello che si pensa. L’elenco sarebbe infinito tra e-mail, telefonate, conversazioni, il rumore dell’ufficio e la navigazione su internet.  Come si può allora allontanare tutta questa distrazione che porta via il tempo?

=> Le peggiori distrazioni sul posto di lavoro

In primis si deve individuare ciò che ci distrae e per quanto tempo, inoltre è importante calcolare quanto tempo serve per riprendere la concentrazione. Questo per capire se le distrazioni vengono create da noi oppure da fonti esterne. Naturalmente serve per riuscire ad eliminare gli elementi che più fanno perdere del tempo prezioso. Bisogna però stare attenti a non concentrarsi in modo eccessivo sui disturbi che distraggono, questo porta ad accentuarli e a vivere male in ufficio. Se ad esempio il problema è il collega con la voce alta, basta comunicargli con tranquillità e con educazione, se può abbassare la voce o evitare di strillare.

Un elemento molto importante per lavorare bene è non esagerare. Ognuno ha i suoi ritmi, strafare per raggiungere più degli obiettivi prefissati, va a creare solo maggiore confusione, con il rischio di completare i lavori grossolanamente e con fretta. Infine le immancabili pause, non devono mancare mai, servono per recuperare le energie necessarie per recuperare la concentrazione, ma anche in questo caso esagerare porta all’effetto contrario. Il lavoro, la routine, lo stress e la stanchezza possono portare alla distrazione facile. Nel lavoro però distrarsi in continuazione porta conseguenze gravi sulla produttività e anche sulla salute. 

=> Distrazioni sul lavoro… online e offline 

Spesso ciò che ci distrae si può facilmente evitare, cercando in primis di non farsi trasportare sempre e comunque. Questo significa che qualche volte sarebbe necessario evitare di cadere in trappole come le continue pause caffè dei colleghi o le continue chiacchiere. Naturalmente la colpa non è mai solo degli altri, ma evitare le distrazioni altrui diminuisce il tempo che si perde dietro il nulla, invece di lavorare. Per evitare le distrazioni bisogna partire dall’inizio, nonché capire perché si ha così tanto la necessità di distrarsi. 

=> I trucchi per evitare distrazioni sul lavoro 

Di solito le motivazioni possono essere molteplici, che sia colpa della stanchezza, della poca motivazione o dell’ambiente lavorativo poco stimolante, si cerca per la propria carriera e per il proprio benessere comunque di trovare una soluzione. Ecco allora quali potrebbero essere i comportamenti giusti per dire ciao alle distrazioni. Prima di capire questi comportamenti, bisogna ricordare e bisogna saper fare una distinzione, tra distrazioni e pause. Le pause sono necessarie per recuperare l’energia e la concentrazione. 

E infine per allontanare le distrazione bisogna:

  • mantenere la concentrazione;
  • rimanere lontani dal web;
  • evitare il multitasking;
  • organizzare tempo e lavoro;
  • non strafare sul lavoro (orari e mansioni).