Bonus Cultura ai professionisti del turismo

di Redazione PMI.it

scritto il

Contributi una tantum alle imprese e professionisti che operano in ambito turistico e culturale in Piemonte.

È attivo in Piemonte il bando per la concessione di un Bonus Cultura a favore delle organizzazioni culturali che non hanno accesso ai contributi ordinari, alle imprese e agli operatori con Partita IVA attivi in ambito turistico e culturale.

Il bando, infatti, si rivolge alle imprese e ai professionisti che fanno riferimento ai seguenti codici Ateco:

  • 11 (attività di produzione cinematografica);
  • 12 (attività di post-produzione cinematografica);
  • 13 (attività di distribuzione cinematografica);
  • 20 (attività di registrazione sonora);
  • 10.2 (attività di design);
  • 10.29 (altre attività di disegnatori grafici);
  • 20 (attività fotografiche);
  • 30 (attività di interpreti e traduttori);
  • 90.20 (attività delle guide turistiche);
  • 30 (organizzazione di convegni e fiere);
  • 52 (formazione culturale);
  • 01 (rappresentazioni artistiche);
  • 02 (attività di supporto alle rappresentazioni artistiche);
  • 03 (creazioni artistiche e letterarie);
  • 04 (gestione di strutture artistiche);
  • 01 (attività di biblioteche e archivi);
  • 02 (attività di musei);
  • 03 (gestione di luoghi e monumenti storici);
  • 19.92 (attività delle guide alpine);
  • 99.2 (attività di organizzazioni che perseguono fini culturali).

È previsto un contributo una tantum a fondo perduto pari a 700 euro per i lavoratori autonomi e per le imprese individuali, e pari a 1000 euro per i soggetti costituiti in forma di associazione. Per inoltrare le richieste è necessario accedere alla piattaforma dedicata con SPID, CIE o certificato digitale in formato Carta Nazionale Servizi-CNS con lettore di smart-card collegato al proprio personale computer. Il bando scade il 31 ottobre 2020.

I Video di PMI