Manager dal compenso d?oro

di Chiara Basciano

scritto il

La lista dei manager che nel corso del 2012 hanno portato a casa uno stipendio a sei zeri? e oltre.

Dopo la pubblicazione delle bozze del bilancio 2012 delle maggiori società quotate in Borsa, è possibile dare uno sguardo alla classifica degli stipendi dei top manager d’Italia, in qualche caso comprensivi di una generosa buonuscita. Come nel caso del “leader” della classifica, Giovanni Perissinotto, amministratore delegato delle Generali fino a giugno dell’anno scorso, che ha potuto contare su una liquidazione di 10,6 milioni di euro.

In una fase in cui molte aziende hanno affrontato grandi difficoltà e il Paese segna record in negativo rispetto ai colleghi europei, non sono pochi i manager che hanno messo in tasca stipendi a sei zeri, ai quali spesso vanno aggiunti anche bonus di altro tipo. Come nel caso del secondo in classifica, Sergio Marchionne, amministratore delegato del Lingotto e presidente di Fiat Industrial, a quota 7,3 milioni. Nel suo caso la cifra potrebbe lievitare oltre i 15 milioni di euro al verificarsi di determinate condizioni. Chiude il podio un altro nome Fiat, quello di Luca Cordero di Montezemolo, che si è portato a casa 5,5 milioni come amministratore Fiat e presidente della controllata Ferrari.

=> Scopri come gli stipendi dei dirigenti resistono alla crisi

Ecco più rapidamente gli altri nomi dei manager fuori dal podio: Sergio Balbinot, ex amministratore delegato delle Generali a quota 4,2 milioni, di cui una parte come indennità di fine carica. Seguono Enrico Cucchiani (amministratore delegato di Intesa Sanpaolo) con 3 milioni e Franco Bernabè (presidente di Telecom) con 2,9 milioni. Quindi i vertici di Mediobanca (il cui bilancio copre gli ultimi sei mesi del 2011 e i primi sei del 2012): il presidente Renato Pagliaro con 2,5 milioni e l’amministratore delegato Alberto Nagel con 2,4 milioni. Di seguito, un altro nome Generali: quello di Mario Greco.

Sono loro a guidare la lista dei manager italiani a sei zeri.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari