Temporary manager contro economisti: le differenze

di Floriana Giambarresi

scritto il

Tutto sulle differenze tra temporary manager ed economisti dalla Costa Business Expert.

Occorre fare una distinzione tra temporary manager e economisti, due professionalità molto distinte. Ma quali sono nello specifico i tratti che li differenziano? Li spiega la Costa Business Expert, una società di consulenza esperta in pianificazione finanziaria e ristrutturazione del debito.

=> Leggi perché c’è un boom dei temporary manager

Entrambe le figure professionali operano in campo economico ma mentre gli economisti puri si limitano a un campo teorico, i temporary manager agiscono concretamente. Spiega la società di consulenza che «generalmente gli economisti che scrivono sulla teoria dell’impresa non considerano che questa è a volte troppo semplice nelle sue ipotesi e troppo complicata nel suo sviluppo logico per essere utile da un punto di vista manageriale».

Alle aziende e agli imprenditori in difficoltà viene dunque suggerita la soluzione del temporary manager, dato che non si limitano alla teoria – come gli economisti – ma si occupano della pratica. Operano infatti su due piani nettamente differenti e il fattore concretezza è quello che contraddistingue proprio il manager.

Si ricorda che il temporary manager si occupa della gestione di un’azienda o di una sua parte. Deve essere competente e qualificato, così da garantire continuità all’organizzazione e risolvendone alcuni momenti critici tipici del turnaround management.

=> Scopri tutto sulla figura del temporary manager