Qual è il tuo potenziale di carriera?

di Floriana Giambarresi

scritto il

Ecco alcune chiavi per capire qual è il proprio potenziale di carriera, anche se identificare il giusto talento è sempre un po' un azzardo.

Identificare il giusto talento è sempre un azzardo, ma è comunque possibile predire il potenziale di carriera, basandosi sulle performance ottenute in passato e sulle competenze già dimostrate sul campo.

=> Scopri come rappresentare un alto potenziale

Certo, questo può funzionare solo se il futuro sarà simile al passato, cosa attualmente non semplice dato che, attualmente, i manager devono costantemente adattarsi ai cambiamenti che avvengono all’interno delle aziende. Comunque, identificare a grandi linee il potenziale di carriera non è difficile.

Capacità di innovare. Quando il manager ha questa abilità di sfidare l’innovazione, di prendere in considerazioni diverse opzioni e implicazioni a lungo e a breve termine, e di giungere a soluzioni prima mai attuate, può provare una nuova sfida, e avvicinarsi alle situazioni in modo diverso.

Performance. C’è chi è in grado di mantenersi presente e costantemente impegnato, di mantenere la calma di fronte a situazioni di stress o di sfida, e di adattarsi rapidamente ai cambiamenti: in questi casi si potrebbe scegliere un impiego volto al problem-solving, oppure di gestione del team, così da migliorare le performance di tutti i collaboratori.

Riflessività. Avere nuove esperienze non significa necessariamente aver imparato dalle stesse: i manager abili lo sanno fare, riflettendo in maniera critica su quanto accaduto. Esaminano i successi ottenuti e i fallimenti, hanno fame di feedback e il desiderio di comprendere cosa succede. In questo caso il potenziale di carriera riguarda la gestione del team, ad esempio.

I Video di PMI

Come scegliere il contenuto giusto sui social