+6,7% per la vendita diretta

di Chiara Basciano

scritto il

Continua la corsa della vendita diretta, nonostante la crisi

Se il commercio al dettaglio tradizionale continua a stentare e non vedrà un Natale coi fiocchi, lo stesso non si può dire per la vendita diretta.

Il trend positivo registrato nella prima parte dell’anno, infatti, continua ad essere tale, registrando un 6,7% in più rispetto allo stesso periodo nello scorso anno.

=> Vai ai dati dello scorso anno

Il presidente di Univendita Ciro Sinatra commenta «La vendita diretta a domicilio d’eccellenza continua a crescere; un risultato che spicca ormai da anni in uno scenario di crisi perdurante e con i principali indicatori economici in ribasso». E ancora «In uno scenario che rimane critico, le aziende associate Univendita costituiscono un’eccezione che si può interpretare in termini di fiducia conquistata da un lato, infatti, i consumatori premiano i prodotti di qualità, proposti a domicilio da venditori professionali attraverso presentazioni personalizzate ed esaurienti, dall’altro sono i consumatori stessi, soddisfatti degli acquisti, a contribuire ad allargare il giro facendo passaparola con amici e parenti».

Nel dettaglio, i comparti più dinamici sono stati beni durevoli casa (+7,3%) e cosmesi e cura del corpo (+5,3%) seguiti da alimentari e beni di consumo casa (+4,3%). Performance a due cifre per il comparto altri beni e servizi (+24,2%), trainato dal risultato positivo del settore viaggi e turismo (+15,3%).