Rivoluzione BlackBerry

di Chiara Basciano

scritto il

Taglio tra i top manager nell'azienda

Dopo aver accantonato l’idea della vendita, BlackBerry tenta un’altra carta, cambiando ancora i vertici aziendali e puntando su un maxi-bond per raccogliere finanziamenti dal mercato per un miliardo di dollari.

=> Scopri la strategia di Heins

Il neo amministratore delegato, John Chen, ha reso noto che James Yersh, già Controller and Chief compliance officer, prenderà il posto del Cfo Brian Bidulka, quest’ultimo però non lascerà definitivamente l’azienda, rimanendo ancora come consulente interno. Inoltre pare che John Chen assumerà su di sé i ruoli appartenuti fino ad oggi a Kristian Tear e Frank Boulben, rispettivamente Coo e Cmo Blackberry.

=> Leggi i licenziamenti precedenti

Infatti dopo appena un anno escono di scena senza alcuna sostituzione. Cambiamenti anche nel consiglio di amministrazione, con Roger Martin che lascia il posto dopo sette anni. Vista la grave situazione dell’azienda sembra che Chen stia cercando di tagliare i costi, dimostrando di credere molto in Blackberry, che, secondo le sue parole «ha una solida posizione di cassa e continua ad essere il fornitore di riferimento di soluzioni mobili sicure ed affidabili alle aziende nel mondo».