Donne al potere

di Chiara Basciano

scritto il

La lenta ma inesorabile ascesa delle donne alle poltrone del potere

Quello che sembra essere uno dei temi più caldi del momento cambia registro a seconda delle zone. E così si passa dai toni negativi dell’Italia per esultare invece a livello globale nello scoprire il continuo aumento della presenza femminile nelle direzioni delle maggiori aziende mondiali.

=> Scopri la situazione italiana

Lo studio effettuato da The Official Board dimostra infatti come negli ultimi 18 mesi si sia verificato un costante incremento delle donne manager. I dati riguardano le grandi imprese (50 mila compagnie in 94 settori industriali, in oltre 200 paesi), con un fatturato annuo superiore ai 100 milioni di dollari e analizza tutti i paesi dimostrando come questa sia una tendenza globale. Tra i paesi che possono vantare una presenza elevata di donne ai piani alti spicca la Lettonia, con il 34%, mentre stupisce il Giappone con solo il 2%, arrivando in classifica dopo il Bangladesh, con il 10% e il Pakistan con l’8%.

=> Leggi donne manager prepotenti

Il settore più rosa è quello dei media, con il 28% di donne nel ruolo di Senior Management, il 18% nel consiglio di amministrazione e il 15% di CEO. Dei 40 ruoli esecutivi, la più alta presenza è nella posizione di vice presidente nella Comunicazione dove il 44% di queste posizioni sono occupati da donne, seguito dal vice presidente, nel campo delle relazioni con gli investitori, che raggiunge il 35% da donne.

=> Vai ai numeri del privato

L’incremento di 1,4% per le posizioni dirigenziali delle donne in 18 mesi dimostra come si stia pian piano trasformando lo scenario, purtroppo l’Italia appare drammaticamente indietro anche in questo settore.