L?etica va di moda

di Chiara Basciano

scritto il

Si diffonde uno sguardo più attento da parte delle aziende, nei confronti dell?ambiente e delle relazioni

L’etica diventa parte del codice strutturale aziendale, soprattutto per quanto riguarda quelle di grandi dimensioni. Questa la conclusione positiva a cui giunge Massimo Boidi, Presidente di Symergia Consulting Group che durante il workshop organizzato dal gruppo ha fatto il punto della situazione.

=> Leggi parola d’ordine sostenibilità

L’evento è ruotato intorno alla ricerca condotta dai professori Giovanni Maria Garegnani e Angelo Russo (Università LUM Jean Monnet) ed Emilia Merlotti (Università Bocconi) su un campione di 248 imprese italiane quotate all’MTA (Mercato Telematico Azionario) secondo la quale sta crescendo sempre più l’attenzione nei confronti della sostenibilità.
=> Vai all’aiuto delle imprese

Andando a guardare i numeri si scopre che si presta molta attenzione alla relazione sia con i clienti che con i fornitori, rispettivamente  l’89% e l’83% del campione e l’87% è invece riservato alla tutela dei lavoratori, mentre una percentuale poco più bassa, dell’85% riguarda le pari opportunità e i diritti delle donne.

=> Scopri cosa dicono i CEO
Ad avere una percentuale più alta di tutte è l’attenzione nei confronti del contesto locale in cui si opera, con il 94%. Tali percentuali risultano particolarmente diffuse in determinati settori quali Energy e Utility e ICT, e riguardano soprattutto le grandi aziende, più facilmente sotto i riflettori e con più capacità di intervenire in maniera concreta in un modo sostenibile.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!