Essere in sicurezza

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La sicurezza del lavoratore all'interno di un'azienda è garantita dal Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza ecco come.

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è colui che garantisce la sicurezza dei lavoratori sul posto di lavoro. Nell’articolo 47 è specificato che il rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è istituito a livello territoriale o di comparto, aziendale e di sito produttivo. Inoltre è obbligatorio eleggere in un’azienda un rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. L’elezione nelle aziende fino a 15 dipendenti è fatta dai lavoratori, nelle aziende con più di 15 dipendenti da rappresentanze sindacali.

=> I dirigenti per la sicurezza

Inoltre il numero dei RLS cambia da quanti lavoratori sono presenti in un’azienda:

  • 200 lavoratori un solo RLS;
  • 201 a 1000 lavoratori tre RLS;
  • 1000 lavoratori 6 RLS.

Il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza fa da congiunzione tra il datore di lavoro ed i lavoratori, per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro e tutti gli aspetti correlati su la tutela della sicurezza e salute del lavoratore. L’RLS ha dei compiti ben precisi, tra cui essere presente anche in ambito di gestione, ad esempio deve affiancare il datore di lavoro nella creazione del Documento di valutazione dei rischi. Deve poi essere sempre disponibile con i lavoratori.

=> Sicurezza sul lavoro e ruolo dei dirigenti 

Uno dei compiti fondamentali del RLS per quanto riguarda la sua formazione è quello di mantenersi costantemente formato sui temi propri della sicurezza.