Energy Manager: nomine 2015

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Modifice nella modalità per la nomina dell?energy manager ecco quali sono.

Tutte le novità dell’energy manager a partire dal 2015 riguardano alcuni elementi tra i quali la comunicazione e i requisiti del soggetto. Nello specifico la comunicazione avverrà tramite l’invio all’indirizzo email fireamministrazione@pec.it, ciò deve avvenire tramite posta certificata aziendale. La data di scadenza è il 30 aprile e la comunicazione va effettuata ogni anno, tranne per la prima nomina dei soggetti volontari, ossia non sottoposti agli obblighi dell’art. 19 della legge 10/1991. Se avviene un ritardo nell’invio nella comunicazione può comportante la perdita degli eventuali certificati bianchi richiesti come società con energy manager per tale anno.

=> Milano: Master in Energy Management 

Inoltre è diventato obbligatorio comunicare  i consumi di energia, distinti per vettore energetico.

Il soggetto nominato non deve avere requisiti specifici, la figura dell’energy manager opera come supporto al decisore aziendale sulle tematiche energetiche, e quindi, specie nelle grandi organizzazioni, sia indicato un profilo dirigenziale. In presenza di un sistema di gestione dell’energia aziendale (ISO 50001) l’energy manager si configura come responsabile del sistema stesso.

=> Largo agli energy manager 

Infine ricordiamo che la comunicazione avviene come ogni anno dai soggetti che operano nei settori industriale, civile, terziario e dei trasporti che nell’anno precedente hanno avuto un consumo di energia rispettivamente superiore a 10.000 tonnellate equivalenti di petrolio per il settore industriale ovvero a 1.000 tonnellate equivalenti di petrolio per tutti gli altri settori previsti, devono, entro il 30/04/2015 comunicare il nominativo del tecnico aziendale responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia. Ricordando che i trasportatori devono tener conto che:

 

  • 1 tonnellata di gasolio consumata dalla flotta aziendale corrisponde a 1,017 t.e.p.;
  • 1,000 T.E.P. corrispondono a 1.160.000 litri di gasolio;
  • La comunicazione va fatta alla FIRE, la Federazione Italiana per il Razionale uso dell’Energia.