No alle cattive abitudini

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La produttività dipende anche dalle abitudine che si hanno nella propria vita, ecco cosa fa la differenza.

Le abitudini che si hanno nella propria vita sia privata che lavorativa, contribuiscono ad essere meno o più produttivi, concentrati e stanchi.

=> Come risparmiare tempo e raddoppiare la produttività 

Per questo molto spesso capita di trovarsi a cercare rimedi contro le distrazioni sul lavoro, riti per essere più riposati e concentrati in ufficio, ma comunque con scarsi risultati.

Bisogna sapere che ad abbassare la produttività non è solo la stanchezza, ma sono anche le cattive abitudini che si hanno durante la giornata.

L’abitudine più diffusa tra i lavoratori è il controllo delle email, ebbene si, si tende a passare le prime ore del mattino a selezionare, controllare e rispondere alle email. questa cattiva abitudine porta in primis a sprecare tempo e successivamente a perdere la concentrazione. Per questo è importante segnare degli orari precisi per leggere le email.

Successivamente si trova il troppo lavoro, lavorare è giusto e si deve fare, ma esagerare fa male, durante le ore di lavoro è importante fare delle pause per recuperare la concentrazione e l’energie necessarie per lavorare. Inoltre anche lavorare più di otto ore al giorno porta ad un grande calo della produttività, aumenta la stanchezza e lo stress.

=> Le regole della produttività in ufficio 

Un’altra abitudine che danneggia la produttività è il multitasking, fare troppe cose contemporaneamente fa male, inoltre non si ottengono i risultati desiderati, anzi si tende a distrarsi maggiormente rischiando di compiere errori gravi. Si è molto più produttivi facendo un lavoro alla volta con la necessaria concentrazione.