Lavorare in team, i consigli

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Lavorare in team non è sempre facile, ecco i consigli per riuscirci al meglio.

Lavorare soli può rivelarsi difficile ma lavorare in team lo è ancora di più. Un team che lavora per raggiungere lo stesso obiettivo, deve saper gestire sempre insieme sia il lavoro e sia tutte le eventuali problematiche, ma non è facile come a dirsi e spesso si rischia di lavorare nel caos. Le doti per lavorare in gruppo possono essere innate, ma possono anche essere acquisite con il tempo, basta essere disposti ad imparare e ad allenare la mente alle novità e alla condivisione.

=> Gestione del team 

La regola principale è la comunicazione, se manca questo elemento è difficile creare un team produttivo. Dopo di che è importante lavorare prima su se stessi che sugli altri, prima di lamentarsi di un proprio collega, per il lavoro, per il comportamento o quant’altro, è essenziale capire in primis le proprie limitazioni e i propri problemi. Se tutti i componenti lavorassero su questo aspetto, si eliminerebbero discussioni, scontri, ripicche, gelosie, stress e stanchezza.

=> Da soli o in team?

Durante il proprio percorso lavorativo in team è poi fondamentale aggiornarsi ed essere sempre a conoscenza di novità che riguardano il proprio ramo lavorativo. Lavorare in team, per alcuni potrebbe significare chiedere sempre un aiuto, ma ciò non deve assolutamente accadere, ognuno ha i suoi compiti che deve saper svolgere individualmente, al contrario bisogna cercare di dare sempre il meglio, trovare la motivazione e concludere i propri compiti con le proprie capacità e conoscenze. Se ogni membro del team saprà trovare il proprio ritmo sul lavoro e con gli altri, si andrà così a creare un gruppo lavoro forte e produttivo.

I Video di PMI